Venerdì 14 febbraio 2020, ore 19 – Casa della Psicologia – Piazza Castello 2 – Milano

 

Venerdì 14 febbraio, presso la Casa della Psicologia in Piazza Castello 2 – Milano, alle ore 19,00 si terrà la premiazione della seconda edizione del Premio Gherardo Amnadei, assegnato a Fuani Marino, per il suo volume Svegliami a mezzanotte, Giulio Einaudi Editore, 2019.

 

Sarà l’occasione per parlare con l’autrice a partire da una serie di stimoli e interrogativi suscitati dallla sua opera.

Gli psichiatri, gli psicoterapeuti, gli psicoanalisti conoscono davvero le persone che hanno in cura? Sanno sempre riconoscere i loro disturbi? Come si comportano quando capiscono che il pensiero del suicidio si affaccia alla mente dei loro pazienti? E se non lo capiscono? La malattia depressiva può manifestarsi in maniera subdola e incomprensibile? Cosa comporta una depressione post partum? Quale stigma accompagna a tutt’oggi una diagnosi psichiatrica? E ancora: La scrittura può essere terapeutica? Quanta verità personale si può mettere in campo? A cosa serve raccontare le proprie esperienze? Qual è il confine tra intimità e condivisione?

La lettura dell’opera di Fuani Marino evoca molti temi e solleva molte domande. L’autrice ne discuterà con Pietro Roberto Goisis, Vittorio Lingiardi, Fabio Madeddu, Daniele Malaguti e i partecipanti alla premiazione.